Decreto della Corte dei Conti15 febbraio 2016
Uffici e indirizzi PEC utilizzabili nei giudizi dinanzi alla Corte dei conti.
Pubblicato nella GU n. 46 del 2016, il decreto 15 febbraio 2016 della Corte dei Conti con cui vengono individuati gli Uffici presso i quali è stato compiuto l'accertamento della funzionalità dei servizi di comunicazione, con indicazione dei corrispondenti indirizzi di posta elettronica certificata utilizzabili ai fini della trasmissione e del deposito di atti e documenti, nonché delle date di decorrenza distinte per raggruppamenti di Uffici, i sensi dell'art. 12, del decreto del Presidente della Corte dei conti 21 ottobre 2015, n. 98.

 

Individuazione degli uffici e relativi indirizzi PEC

utilizzabili nei giudizi dinanzi alla Corte dei conti.

(GU Serie Generale n.46 del 25-2-2016)

IL PRESIDENTE DELLA CORTE DEI CONTI

Visto l'art. 43 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114, concernente disposizioni in tema di informatizzazione del processo contabile;

Visti gli articoli 19 e 20-bis del decreto-legge 27 giugno 2015, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2015, n. 132;

Visto il proprio decreto 21 ottobre 2015, n. 98, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 256 del 3 novembre 2015, recante le «Prime regole tecniche ed operative per l'utilizzo della posta elettronica certificata nei giudizi dinanzi alla Corte dei conti» e, in particolare, l'art. 12, il quale prevede che l'applicazione delle disposizioni del medesimo decreto e' subordinata, per ciascuna Sezione giurisdizionale e Procura, all'accertamento della funzionalita' dei servizi di comunicazione presso l'Ufficio stesso e decorre dalla data indicata nell'apposito provvedimento adottato dal Presidente della Corte dei conti, sentito il Segretario Generale, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale e nel sito Internet della Corte dei conti;

Viste le «Istruzioni tecnico operative per l'utilizzo della posta elettronica certificata nei giudizi dinanzi alla Corte dei conti», emanate in attuazione dell'art. 10 del decreto 21 ottobre 2015, n. 98 e pubblicate nella Gazzetta Ufficiale n. 256 del 3 novembre 2015;

Vista la circolare 52/SG/2015 relativa all'utilizzo della posta elettronica certificata nei giudizi dinanzi alla Corte dei conti, con la quale si richiama l'attenzione dei responsabili delle Segreterie degli Uffici giurisdizionali su quanto previsto dal citato art. 12 del citato decreto n. 98/DP/2015;

Viste le comunicazioni pervenute al Segretario Generale, alla data del 2 febbraio 2016, dai responsabili delle Segreterie delle varie Sezioni giurisdizionali e delle Procure relativamente all'accertamento della funzionalita' dei servizi di comunicazione presso l'Ufficio stesso;

Ritenuto opportuno fissare date differenziate per raggruppamenti di Uffici per la decorrenza del decreto del Presidente n. 98 del 2015, anche al fine di corrispondere ad una esigenza di gradualita' dell'avvio dei servizi di comunicazione sul territorio nazionale e per tenere conto di eventuali criticita' rilevate;

Sentito il Segretario Generale,

Decreta:

Art. 1

Individuazione degli Uffici e relativi indirizzi PEC

1. Sono individuati, ai sensi dell'art. 12 del decreto del Presidente della Corte dei conti 21 ottobre 2015, n. 98, recante le «Prime regole tecniche ed operative per l'utilizzo della posta elettronica certificata nei giudizi dinanzi alla Corte dei conti», gli Uffici presso i quali e' stato compiuto l'accertamento della funzionalita' dei servizi di comunicazione, con indicazione dei corrispondenti indirizzi di posta elettronica certificata utilizzabili ai fini della trasmissione e del deposito di atti e documenti agli effetti dell'art. 8, comma 6, del decreto medesimo, nonche' delle date di decorrenza distinte per raggruppamenti di Uffici. Gli indirizzi PEC di seguito indicati corrispondono alle seguenti regole di denominazione:

a. regione.giurisdizione.resp@corteconticert.it: per i giudizi in materia di responsabilita' e ad istanza di parte;

b. regione.giurisdizione.pens@corteconticert.it: per i giudizi in materia pensionistica;

c. regione.giurisdizione.conti@corteconticert.it: per i giudizi di conto e, in via transitoria, secondo quanto previsto dall'art. 13 del DP n. 98/2015, per la presentazione e il deposito dei conti giudiziali e dei relativi atti e documenti, nelle more della registrazione al Sistema Informativo per la REsa elettronica dei COnti (SIRECO).

Parte di provvedimento in formato grafico

2. Eventuali modifiche al calendario di cui al comma 1, a seguito di verifiche intermedie della funzionalita' dei servizi di comunicazione e dell'idoneita' organizzativa resesi necessarie dopo l'avvio delle attivita' negli uffici appartenenti al primo o al secondo raggruppamento, saranno tempestivamente comunicate sul sito internet istituzionale della Corte dei conti.

Art. 2

Pubblicazione

1. Il presente decreto e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale e nel sito internet della Corte dei conti, al link http//www.corteconti.it/utilita/normativa

Art. 3

Decorrenza

1. L'applicazione delle disposizioni del decreto 21 ottobre 2015, n. 98 decorre, per ciascuno degli Uffici individuati all'art. 1, dalle date ivi indicate.

Roma, 15 febbraio 2016

 

»»»»»»»»»»